Episodio 100 – fare un podcast

Episodio 100 – fare un podcast

 
 
00:00 / 43:19
 
1X
 

Per la puntata a doppio zero ho pensato che se ce l’ho fatta io, possono farcela davvero tutti. Soprattutto perché oggi parliamo di come si può fare un podcast partendo da zero e a un costo contenuto. Ascoltando attentamente questa puntata, con l’ausilio dei link che trovate qui sotto (alcuni sono sponsorizzati), potete iniziare a registrare e a pubblicare un podcast (no, gratis non si riesce). Questa la lista della spesa:

  • Un buon microfono (da qui non si scappa e si deve spendere un po’)
  • La staffa che isoli il microfono dal tavolo
  • Un paio di cuffie
  • Un software per la registrazione e il montaggio dell’audio,
  • Una sigla di apertura ed eventualmente una musica di sottofondo da qualche sito con musica Free (ma la si deve citare) o a pagamento
  • Una mail dedicata al podcast e gli account social
  • Un servizio di pubblicazione del podcast
    • Con WordPress e Seriously Simple Podcasting si fa tutto gratis
    • Con Spreaker invece è tutto pronto in pochi minuti (ed è indispensabile per andare su Spotify)
    • Un account iTunes (amanti o no di Apple, è un passo obbligato)
  • Uno o più servizi per raccogliere le donazioni
    • PayPal
    • Satispay
    • Patreon
    • Ko-fi
  • Un po’ di storage per salvare le puntate come archivio (anche online)

Pillole di Bit (https://www.pilloledib.it) è un podcast indipendente realizzato da Francesco Tucci, se vuoi contribuire alla realizzazione puoi usare Paypal, Satispay, Patreon e il vecchio IBAN (contattami per chiedermelo).
Se vuoi metterti con contatto con me puoi scegliere tra diverse piattaforme:
Telegram (un gruppo dove discutere degli argomenti del podcast)
Twitter (il social che amo di più)
La mail (se mi vuoi scrivere in modo diretto e vuoi avere più spazio per il tuo messaggio, puoi anche scrivere crittografato usando la mia chiave pubblica PGP)

Rispondo sempre

Se questo podcast ti piace, parlane con un amico e faglielo ascoltare!
Realizzo altri due podcast, provate a dar loro una chance: GeekCookies e A Torino

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*